Medioevo in viaggio

Orienti nella prospettiva dei viaggiatori religiosi

Un progetto di DoSt-I, in collaborazione con Federico De Renzi e Simone Costanzo

Il ciclo di conferenze si propone di illustrare la complicata creazione di legami culturali e le esperienze di uomini e religiosi viaggiatori come i domenicani e i francescani nelle terre del Vicino Oriente e dell’Asia centrale e meridionale. Tra i primi ad avventurarsi in quelle terre, questi uomini hanno lasciato preziose opere e testimonianze delle loro imprese e dei loro incontri. Sebbene i temi trattati riguardino un periodo relativamente limitato (1200-1500 circa), essi ci offrono – attraverso testimonianze letterarie e iconografiche – uno sguardo tanto socio-politico quanto culturale e apostolico.

I vari eventi e personaggi possono aiutarci a comprendere la complessità di quei mondi che, nel tempo e nello spazio, spaziavano dall’Impero Romano d’Oriente all’India dei Sultani, passando per l’Impero Mongolo e poi per la Cina dei Ming. Giovanni da Pian del Carpine, Ricoldo da Montecroce e Odorico da Pordenone sono esempi di chi si è mosso in un ampio contesto storico e culturale. Questi temi saranno discussi da studiosi ed esperti di vari settori come la medievistica, la turcologia o l’indologia.

Prima conferenza:
 Moving frontiers, shifting identities
Relations between Asia and Europe in the twelfth and thirteenth centuries
con Buket  Kitapçı Bayrı and Federico De Renzi
16 Ottobre

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.